Prima come avvocato e poi come Sindaco di Cairo Montenotte ho seguito lo sviluppo del progetto La Filippa sin dalle origini.

Briano.jpg E non nascondo, per onestà intellettuale, che le mie posizioni furono, all’inizio, contrarie alla realizzazione di una discarica. Anch’io, come molti cittadini, avevo in mente un certo tipo di discarica a cui le immagini e le notizie provenienti da tutt’Italia mi avevano abituato.
Poi, dopo aver preso atto delle decisioni assunte da altri soggetti istituzionali, e soprattutto osservando sia la metodologia di realizzazione del progetto (oppure impianto ma mi piace meno) e, ancora, prendendo atto - ad inizio attività - dell’innovativo sistema di gestione applicato , ho potuto apprezzare la serietà dei fratelli Vaccari nel perseguire il loro virtuoso obiettivo imprenditoriale.
Sono orgoglioso di aver proposto ed aver ottenuto già nel 2009, la stipula di una convenzione - extra normativa - a vantaggio della popolazione cairese che, in questi anni, ha permesso l’esecuzione di opere concrete quali, ad esempio, il Prato delle Ferrere e numerosi interventi a sostegno dello sport, della cultura e dell’ambiente.
Il dialogo con i fratelli Vaccari è ed è sempre stato chiaro ed improntato ad una valorizzazione non solo dell’area su cui opera l’azienda, ma del Comune di Cairo nel suo complesso.
Credo che a questi imprenditori vada riconosciuto il rispetto degli impegni presi, la gestione corretta e trasparente dell’impianto e l’impegno verso il sociale attraverso l’applicazione della CSR, Responsabilità Sociale d’Impresa.
La Filippa, quindi, è un esempio di attività produttiva ben inserita nel territorio, che ha avuto ampi riconoscimenti a livello nazionale fino ad essere inserita nel novero delle società aderenti alla fondazione Symbola - presieduta da Ermete Realacci - che seleziona ed accoglie le eccellenze della Green Economy e del Made in Italy.
In conclusione mi sento di affermare che La Filippa rappresenta oggi, per il nostro Comune, un ottimo esempio di visione imprenditoriale illuminata. Mi auguro che quest’esempio concreto possa favorire il moltiplicarsi di attività di economia sostenibile nel Comune di Cairo e in tutta la Valbormida.

Fulvio Briano
Sindaco di Cairo Montenotte


top home